Area Riservata

Entra nella tua area riservata per interagire con il nostro staff commerciale e tecnico

Assistenza H24

Assistenza prioritaria mediante l'apertura di ticket e contatto diretto con il nostro servizio clienti.

Stato dei servizi

Visione in tempo reale dello stato dei tui servizi di connettività

Accesso Clienti

AREA CLIENTI

Banda Ultralarga, al via i voucher per famiglie e imprese

Arriva il via libera al Piano voucher: semaforo verde per i contributi destinati ad imprese e famiglie per incrementare la connettività.

Arriva il via libera al Piano voucher: semaforo verde per i contributi destinati ad imprese e famiglie per incrementare la connettività. Una necessità di non poco conto che è emersa ancor di più nelle ultime settimane in cui milioni di italiani hanno dovuto interfacciarsi con smart working e teledidattica a causa della diffusione del coronavirus in tutto il Paese.

Nel corso del Comitato Banda Ultra Larga, presieduto dal ministro dell’Innovazione Tecnologica e Digitalizzazione Paola Pisano e al quale hanno partecipato anche il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina e il sottosegretario del ministero dello Sviluppo Economico Mirella Liuzzi, sono stati sbloccati fondi per un totale di 1.546 Milioni di euro, di cui 400 per il piano scuole e 1.146 per i voucher. Oltre al piano Voucher, arriva, infatti, l’ok pure al Piano Scuola che porterà la banda ultralarga negli edifici scolastici.

Voucher Banda Ultralarga dal Cobul

Il piano mette a disposizione un fondo totale di quasi 1,15 miliardi di euro per  famiglie e imprese. Il Cobul ha, infatti, istituito voucher per sostenere la domanda di abbonamenti in fibra, ftth e fttc sempre in aumento.

Nel dettaglio i voucher per le famiglie sono:
  • 500€ per famiglie con ISEE inferiore a 20.000 euro
  • 200€ per gli altri nuclei familiari

Per le imprese, invece, sono:
  • 500€ per la connessione con una velocità di almeno 30 Mbps
  • 2000€ per la connessione con velocità fino a 1 Gbit/s in fibra

Per le cosí dette “aree grigie“, aree nelle quali risiedono i distretti industriali, è previsto un fondo aggiuntivo di 1,100 milioni di euro con l’obiettivo di assegnare entro fine anno una gara per la copertura infrastrutturale delle aree grigie e per i comuni con un’alta concentrazione di aziende.

Il piano voucher ha l’obiettivo di ammortizzare le spese sostenute da famiglie e imprese relative ai servizi di connessione che in caso di smart-working e didattica online a distanza, vengono richiesti maggiormente a seguito della crisi scatenata dalla pandemia di Covid-19.

Il piano incentiva l’attivazione di nuovi abbonamenti, l’acquisto di tablet, computer e anche il cambiamento dell’offerta attualmente attiva che prevedano un passaggio ad una banda superiore.

I voucher non possono essere richiesti per operazioni che consistono nel solo cambio di intestazione oppure per passaggi fra connessioni che possiedono prestazioni analoghe.

L’erogazione si divide in due fasi:
  • FASE 1: l’erogazione avviene in modo immediato, con una notifica semplificata a 30 giorni, in 285 Milioni di Euro per le famiglie che hanno un ISEE inferiore ai 20.000€ all’anno
  • FASE 2: l’erogazione avviene a valle di notifica (60 gg circa) della quota parte delle risorse disponibili