Assistenza e supporto
Verifica copertura
assistenza@arcolink.it
0571 1738110
Speed test
I nostri social

Cos'è la Firma Digitale?

É un metodo equivalente alla tradizionale firma autografa riportata su carta.

Validità Legale

Il documento firmato digitalmente acquisisce pieno valore legale.

Autenticità

L'identità del sottoscrittore è garantita

Integrità

L'inalterabilità del documento sottoscritto è assicurata

Non Ripudio

Il documento firmato non può essere disconosciuto dal firmatario

L’utilizzo della Firma Digitale snellisce e semplifica i rapporti con e tra le Pubbliche Amministrazioni, imprese e cittadini, riduce l’utilizzo di documenti in forma cartacea e rende quindi più dinamica, veloce ed ecosostenibile la gestione di pratiche e documentazioni.

Qualsiasi documento elettronico può essere sottoscritto digitalmente (fatture, documenti di bilancio, comunicazioni alle PA, visure camerali, contratti, ordini di acquisto ed altro, nei formati pdf, word, excel, xml, ecc…)

COME FUNZIONA LA FIRMA DIGITALE

Step 1: Gli strumenti necessari

Per firmare digitalmente un documento, è necessario essere in possesso di un kit composto da:

  • Smart card in formato SIM o Carta di credito abbinato ad un lettore e/o chiavetta USB: dispositivo sicuro di generazione della firma.
  • Software di firma e verifica con codifica crittografica a chiavi asimmetriche.

Il dispositivo può contenere un diverso numero di certificati che il titolare della Smart card può utilizzare a seconda delle necessità.

Step 2: Creazione del Documento

Collegare il proprio dispositivo di firma digitale al computer munito di Smart Card, avviare il programma di firma sul PC, selezionare il documento da autentificare, aprirlo all’interno del software scegliere il tipo di firma e il certificato da utilizzare per la firma (solo per possessori di più certificati e di più tipologie di firma) ed inserire il PIN personale.

Step 3: Verifica attendibilità della firma

Durante il processo di convalida il programma nell’arco temporale di alcuni secondi verificherà la scadenza, sospensione o revoca del sottoscrittore che sta apponendo la firma. A questo punto la firma digitale sarà apposta sul file. Il documento appena creato conterrà la firma digitale, con l’estensione che identifica il processo di verifica come ad esempio “.p7m” al posto dell’estensione originale, ad esempio “.doc”. In questo modo otterremo un file con estensione “.doc.p7m” che rappresenta una busta informatica crittografata (PKCS#7).

Firma-digitale-come-funziona

Step 4: Verifica sull'autenticità della firma digitale da parte del destinatario

La busta informatica conterrà al suo interno il documento originario, il certificato del sottoscrittore, ovvero un hash del documento firmato con la validità del sottoscrittore. In questo modo il destinatario, potrà verificare l’autenticità della firma digitale ed avere la certezza che:

  • il documento non sia stato modificato dopo la firma
  • il certificato del sottoscrittore sia garantito da una Autorità di Certificazione (CA) inclusa nell’Elenco Pubblico dei Certificatori
  • il certificato del sottoscrittore non sia scaduto
  • il certificato del sottoscrittore non sia stato sospeso o revocato

In seguito alle operazioni di controllo la procedura potrà ritenersi conclusa con esito positivo